Dal mondo / America

Commenta Stampa

Febbre suina: OMS, "La pandemia non sarà la fine del mondo"


Febbre suina: OMS, 'La pandemia non sarà la fine del mondo'
04/05/2009, 12:05

L'ultimo bilancio dell'OMS parla di 26 morti accertati (25 in Messico, l'altro è un bambino messicano di due anni morto in Texas) e quasi 1000 contagiati dall'influenza suina, in 20 Paesi nel mondo. Ma non c'è da preoccuparsi, assicura Margaret Chan, direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Anche se tra poco probabilmente verrà dichiarato il livello di allerta 6 (la pandemia), questo "non significa, in nessun modo, che siamo di fronte alla fine del mondo. E' importante chiarirlo senza mezzi termini perché altrimenti, quando annunceremo di averlo raggiunto, si scatenerà un panico non necessario".
Nel frattempo in Italia i casi sospetti di influenza suina sono 3: un uomo di Massa già curato e guarito; un ragazzo di Roma; e un uomo ricoverato all'ospedale Careggi di Firenze, su cui sono iniziate le prime indagini mediche per verificare se si tratti del famigerato ceppo A/N1H1.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©