Dal mondo / America

Commenta Stampa

L’84enne Lider Maximo si scusa con il suo popolo

Fidel Castro assente alla parata della “Baia dei Porci”


Fidel Castro assente alla parata della “Baia dei Porci”
17/04/2011, 09:04

L'AVANA - Fidel Castro si e' scusato per l'assenza alla grande parata all'Avana per i 50 anni della fallita invasione della Baia dei Porci. Ha spiegato l'84enne Lider Maximo di non riuscire a rimanere per tanto tempo sotto il sole. ''Ho provato dolore quando ho visto che alcuni di voi mi cercavano in tribuna. Pensavo che tutti ormai avessero capito che non posso più fare ciò che tante volte ho fatto''.

LA BAIA DEI PORCI- Mezzo secolo: sono passati cinquant’anni dal fallito sbarco anti-castrista alla Baia dei porci, e dalla proclamazione del socialismo. La rivoluzione castrista si era conclusa due anni prima, con la fuga di Fulgencio Batista e l’ingresso all’Avana di Che Guevara, il primo gennaio, mentre Fidel Castro occupava Santiago de Cuba. Ma è dopo il fallito sbarco alla baia dei porci, nell’aprile del ’61, che Cuba dichiarò il suo carattere socialista e iniziò a tessere le nuove relazioni con l’Unione sovietica. Cinquant’anni che sono stati ricordati con una parata militare, e un’enorme parata di popolo, alla presenza non di Fidel ma di Raul Castro. Segno anche questo del tempo che passa, e che sta cominciando a scavare qualche ruga anche nel baluardo caraibico del socialismo. È tra l’altro proprio in coincidenza con il cinquantenario che si apre il VI Congresso del Partito Comunista cubano. Non se ne tenevano da 14 anni, e certamente sarà l’ultimo in presenza di Fidel Castro. Unico punto all’ordine del giorno: l’avallo delle riforme adottate da Raul Castro.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©