Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

A provocare l’incidente è stato un incendio in sala macchine

Filippine: alla deriva la nave da crociera “Azamara Quest”

Illesi i turisti a bordo: feriti 5 membri dell’equipaggio

Filippine: alla deriva la nave da crociera “Azamara Quest”
31/03/2012, 08:03

MANILA - Dopo la “Costa Concordia”, ancora arenata all’isola del Giglio, e la “Costa Allegra”, rimasta in panne per diversi giorni alle Seychelles, è la volta della “Azamara Quest”. La lussuosa nave da crociera della Royal Carribbean in queste ore è alla deriva tra l’isola di Palawan e il porto di Zamboanga, al largo delle Filippine. È stato un incendio verificatosi in sala macchine, nella tarda serata di ieri, a mettere fuori uso entrambi i motori della nave. A bordo del mastodontico transatlantico vi sono 590 turisti, per lo più americani ed europei, più 411 membri dell’equipaggio, cinque dei quali, quattro in modo lieve e uno più grave, ora assistito dai medici di bordo, sono stati feriti proprio a causa dell’incendio che ha dato il via a questa nuova odissea del mare. Tutti illesi, invece, i passeggeri. La Guardia Costiera filippina ha inviato un’imbarcazione di soccorso, mentre la compagnia ha mandato un rimorchiatore. Per quanto riguarda la “Azamara Quest”, che batte bandiera maltese, questa può accogliere fino a 694 passeggeri e 355 membri dell’equipaggio: era partita il 26 marzo da Hong Kong per un giro di 17 giorni, che si sarebbe dovuto concludere a Singapore il 12 aprile. Questa volta non c’entra nulla la Costa Crociere, già duramente colpita dagli altri due incidenti, ma questo episodio rappresenta di sicuro una nuova tegola che va a colpire il settore crocieristico.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©