Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Filippine: iniziato il blitz dell'esercito per liberare Vagni


Filippine: iniziato il blitz dell'esercito per liberare Vagni
22/04/2009, 15:04

C'erano molti sospetti, sul fatto che l'esercito filippino si stesse preparando ad un blitz militare contro il gruppo di Abu Sayyaf, responsabile del rapimento di varie persone, tra cui l'italiano Eugenio Vagni. E così è stato: il blitz è iniziato, con forte spiegamento di truppe. Il governatore di Suru, la regione dove si dovrebbe trovare Vagni, ha detto di avere agito perchè preoccupato della salute dell'italiano, dopo le notizie riferite da un altroostaggio fuggito, che ha riferito come l'italiano soffra di ernia.
In realtà, non sembra che le autorità filippine sembrino preoccuparsi sul serio di Vagni; piuttosto è come se intendessero usarlo come pretesto per agire. Salvo farne una povera vittima se dovesse essere ucciso negli scontri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©