Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Si è trattato di una vera e propria esecuzione

Filippine: manager italiano ucciso per strada


Filippine: manager italiano ucciso per strada
17/06/2010, 09:06

MANILA - C'è stato un omicidio a sangue freddo a Manila, con una vittima italiana. Si tratta di Sergio Mazza, 38 anni, italiano di nascita ma con doppio passaporto - italiano e tedesco - direttore del reparto alimentare all'hotel Shangri-la nel distretto finanziario di Makati, uno dei distretti della capitale filippina. In base a quanto si è saputo, Mazaz stava camminando per la strada, quando un'altra persona si è avvicinato ha estratto rapidamente la pistola e ha fatto fuoco, centrandolo alla testa e scappando via. L'italiano poi è morto prima di arrivare in ospedale.
Sono scattate le indagini, ma la polizia per ora non ha molti indizi su cui lavorare. L'unica cosa che si esclude, data la modalità, è l'omicidio per rapina: non c'è stato neanche il tentativo di perquisire il corpo alla ricerca di soldi, telefonino o altro. Insomma, si è trattato di una vera e propria esecuzione. Resta però da capire a cosa possa essere legata, dato che Mazza viene descritto come un manager di ottime capacità e un buon lavoratore.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©