Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Francia: dipendenti minacciano di far saltare la fabbrica


Francia: dipendenti minacciano di far saltare la fabbrica
15/07/2009, 11:07

In Francia la classe lavoratrice sembra avere perso la pazienza. E così, dopo il periodo dei sequestri dei manager aziendali, i lavoratori hanno fatto un altro passo avanti. Alla Nortel France sono state piazzate dentro la fabbrica una decina di bombole di gas collegate a degli interruttori elettrici: se la vertenza che li riguarda non avrà esito positivo, la fabbrica salterà in aria. E le richieste dei lavoratori (la fabbrica è stata messa in liquidazione) sono di una indennità di licenziamento di 100 mila euro a testa.
La stessa cosa era successa l'altro ieri alla New Fabris, altra società francese. I lavoratori hanno chiesto una indennità di 30 mila euro a testa, altrimenti sono disposti a far saltare la fabbrica. E la data limite per la decisione è stata fissata al 31 luglio. Il motto dei lavoratori delle due fabbriche è: "Se finisce per noi, finisce per tutti".
Decisamente suona meglio del classico "Muoia Sansone con tutti i filistei", ma l'effetto rischia di essere identico.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©