Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

FRANCIA: E' ARRIVATO IN FRANCIA IL DALAI LAMA, MA NON INCONTRERA' SARKOZY


FRANCIA: E' ARRIVATO IN FRANCIA IL DALAI LAMA, MA NON INCONTRERA' SARKOZY
11/08/2008, 13:08

E' arrivato in Francia il Dalai Lama, e si ripropone il solito copione dell'ipocrisia: l'Eliseo (in questo caso, ma vale per qualsiasi presidente delle varie nazioni, ndr) che ricorda che il Dalai Lama non ha fatto alcuna richiesta di incontro, nessun cerimoniale per il capo spirituale per una delle religioni più diffuse al mondo, il quale avrà solo, nei 12 giorni di permanenza francese, degli incontri di carattere privato.

Questo comportamento ipocrita viene adottato, da tutti i Paesi occidentali, semplicemente per evitare ritorsioni economiche da parte della Cina. Allora mi chiedo: chi è che conta di più? Un Paese come la Francia o l'Italia o gli altri Paesi paurosi o la Cina, che decide cosa devono fare governio che stanno a migliaia di chilometri di distanza?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©