Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Protesi pericolose. 500mila donne a rischio

Francia, paura per i seni "esplosivi"


Francia, paura per i seni 'esplosivi'
01/04/2010, 09:04

FRANCIA - Fuori di sen(n)o. Trentamila donne francesi potrebbero vedere vanificare il sogno di una vita. Chi dall'anno 2001 si è sottoposta a un intervento di chirurgia plastica per rifarsi il seno rischia ora grosso.
Secondo l'Afssaps, Agenzia dei prodotti sanitari francese, il problema sta tutto nelle protesi Pip della società francese Poly Implant Prothèse che, "potrebbero scoppiare". Questo perchè, dopo un'ispezione, si è scoperto che la Pip aveva utilizzato per le sue protesi un gel al silicone non autorizzato e non corrispondente a quello dichiarato. Una dichiarazione che ha mandato fuori di senno le donne transalpine. In Francia sono infatti circa mezzo milione le francesi che nell'ultimo decennio hanno ceduto al desiderio di farsi rifare il seno ricorrendo a protesi mammarie.
Intanto è arrivata anche la richiesta dell'Afssaps di ritirare tutti gli impianti mammari realizzati con il gel di silicone prodotto dalla Pip, dopo aver constato un sensibile aumento della rottura di queste protesi.
Per ora il danno, più che delle donne sottoposte ad intervento chirurgico, è tutto della società Pip. La procura di Marsiglia ha aperto un'inchiesta per "truffa, uso di prodotti falsi e pubblicità ingannevole".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©