Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Frattini: "Confermiamo il boicottaggio della Conferenza ONU sui diritti umani"


Frattini: 'Confermiamo il boicottaggio della Conferenza ONU sui diritti umani'
17/04/2009, 15:04

Ormai sembra ufficiale: l'Italia boicotterà la Conferenza ONU sul mancato rispetto dei diritti umani nel mondo. E il Ministro Franco Frattini sta cercando di portare sulle proprie posizioni stutta l'Europa. Il tutto a causa della dichiarazione di apertura del cosiddetto "Durban 2", come viene definita la conferenza. Infatti, in questa dichiarazione di apertura si utilizzerà, come esempio di mancato rispetto dei diritti umani, quello che Israele sta infliggendo ai palestinesi.
Ed è a causa di questo accenno, Frattini (ed altri governanti europei) parlano di "antisemitismo". Come se il criticare ciò che fa un governo significasse andare contro la popolazione. E' ovvio che tra gli ebrei ci sono brave persone come cattive persone. E così in ogni altro gruppo o etnia al mondo. Ma se un governo decide di mandare i soldati ad ammazzare donne e bambini, a distruggere i depositi alimentari, gli impianti di desalinizzazione dell'acqua e ad attaccare rifugi, moschee e scuole, come hanno fatto i soldati israeliani nell'operazione Piombo Fuso; se quello stesso governo impedisce che i palestinesi abbiano cibo, permettendo il passaggio solo di 20-30 camion di cibo al giorno, quando ce ne vorrebbero 150; quando manda le proprie motovedette a cannoneggiare, speronare o minacciare, in acque internazionali o di altri Paesi, navi che traposrtano cibo per i palestinesi o i pecherecci che partono da Gaza; quando mandano i soldati a distruggere qualsiasi raccolto i palestinesi tentano di fare; quando un governo fa tutto questo, come si fa a dire che non sta violando i più elementari diritti umani? E il governo israeliano di Olmert l'ha fatto. QUesto di Netanyahu minaccia di essere peggio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©