Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il colonnello è apparso in una tv libica

Frattini: "Gheddafi potrebbe essere ferito"

Intanto proseguono gli scontri su Bengasi

Frattini: 'Gheddafi potrebbe essere ferito'
13/05/2011, 17:05

TRIPOLI – “Tendo ad accreditare come credibile la frase del vescovo di Tripoli monsignor Martinelli che ci ha detto che Gheddafi e' molto probabilmente fuori da Tripoli e probabilmente anche ferito. Non sappiamo però dove”. Con queste parole il ministro degli Esteri Franco Frattini lascia aperte tutte le ipotesi relative alla sparizione del leader libico Muammar Gheddafi. Intanto, tuttavia, il Governo del suo paese smentisce le voci di un possibile ferimento. Due giorni fa il colonnello era apparso in una tv di Stato per lanciare un appello ma non si sa se il filmato fosse o meno reale.
Quello che è certo è che in Libia gli scontri proseguono senza sosta: in un raid Nato a sud di Bengasi, nella zona di Marsa el Brega, sono morte altre 16 persone e 40 sono i feriti, mentre altri 9 cadaveri sono stati ritrovati in una località ancora ignota.  “Certamente il cessate il fuoco non deve essere finalizzato a dividere la Libia in due” – ha precisato ancora Frattini – “e se dovesse essere raggiunto oggi sarebbe uno strumento che il regime utilizzerebbe”.
Il procuratore della Corte penale internazionale, Luis Moreno Ocampo, ha annunciato che, lunedì prossimo chiederà ai giudici del tribunale di spiccare mandati di arresto contro “tre persone che sembrano avere la responsabilità maggiore” nei crimini contro l'umanità commessi in Libia.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©