Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

FRATTINI: L'ITALIA E' PRONTA A FORNIRE IL PROPRIO CONTRIBUTO A GAZA


FRATTINI: L'ITALIA E' PRONTA A FORNIRE IL PROPRIO CONTRIBUTO A GAZA
19/01/2009, 11:01

L'Italia darà "un contributo molto concreto" agli impegni della comunità internazionale con i carabinieri alla frontiera tra la Striscia di Gaza e l'Egitto e partecipando a "una forza navale, che si sta costruendo, di Paesi europei e non solo". Lo ha ribadito il ministro degli Esteri, Franco Frattini, nel corso della trasmissione "RadioCity" su Radiouno. A poche ore dalla sua partenza per il Medio Oriente, il titolare della Farnesina ha ricordato anche il contributo italiano sul fronte degli aiuti umanitari, che lui stesso accompagnerà domani alla frontiera di Gaza, e per "aprire un corridoio umanitario" per trasportare i feriti. Non si placa intanto il grido di guerra di Hamas, determinato a tornare ad armarsi, secondo quanto ha annunciato Abu Obeida, il portavoce delle Brigate Ezzedin al-Qassam, braccio armato di Hamas. "Produrre le nostre sante armi è la nostra missione. Sappiamo dove reperire armi" - ha detto Abu Obeida nella sua prima conferenza stampa a Gaza dall'inizio della operazione "Piombo Fuso", lanciata tre settimane fa.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©