Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il MInistro in audizione alla Camera dei Deputati

Frattini: sospensione umanitaria della guerra in Libia


Frattini: sospensione umanitaria della guerra in Libia
22/06/2011, 10:06

ROMA - Adesso il nostro governo comincia a chiedere la fine dei bombardamenti in Libia (guarda caso esattamente come preteso dalla Lega Nord a Pontida). L'ha fatto il Ministro degli Esteri Franco Frattini, oggi, durante l'audizione in commissione Esteri della Camera dei Deputati. Il motivo addotto è la creazione di corridoi umanitari per aiutare la popolazione civile. Inoltre ha aggiunto: "Rispetto all'azione della Nato è opportuno chiedere una sempre più dettagliata informazione su esiti e risultati e ribadire una chiara e precisa raccomandazione sulla drammatica vicenda degli errori che colpiscono i civili, che non è chiaramente la missione della Nato".
Intanto però continuano i combattimenti. Nella notte altre incursioni aeree della Nato hanno colpito centri di controllo del regime a Khoms e a Naiut, anche se questi si trovano in aree civili. Mentre vanno avanti anche i combattimenti terrestri tra Misurata e Zliten, tappa indispensabile per i ribelli per avvicinarsi alla capitale Tripoli

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©