Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Il Ministro auspica una pace "possibile" con i palestinesi

Frattini: "Tra Israele e Libano tutto sotto controllo"


Frattini: 'Tra Israele e Libano tutto sotto controllo'
04/08/2010, 17:08

ROMA - La situazione è “sotto controllo” e “ci auguriamo che si tratti di uno scontro isolato”. Il Ministro degli Esteri Franco Frattini commenta con queste parole gli scontri avvenuti ieri tra l’esercito israeliano e quello libanese che hanno provocato 4 morti a Tel Aviv. Il pretesto è stato l’abbattimento di un albero che si trovava in territorio israeliano e che oscurava, secondo i rappresentati militari libanesi, la visuale. Il capo della Farnesina ha ricordato che il conflitto è avvenuto in “un'area di operazione della missione Unifil, in particolare sotto il monitoraggio del contingente indonesiano”.
Alla missione in Libano, ha spiegato Frattini, partecipano oltre 1900 militari italiani, che lottano per cambiare la situazione di crisi attuale e per portare una situazione di equilibrio e “normalità” tra i popoli dei paesi martoriati. Il Ministro ha poi aggiunto che nell’ultimo periodo “si è fatto più forte l’accerchiamento nei confronti dello Stato d’Israele” ed ha invitato gli Stati uniti e i paesi dell’Unione Europea a lavorare affinchè torni la calma.
Infine, ha confermato la missione a gaza di alcuni ministri degli esteri Europei nei primi giorni di settembre: la pace tra israeliani e palestinesi “è possibile”, ha concluso Frattini.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©