Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

''Improvvise'' radiazioni bloccano operazioni pulizia acque

Fukushima: continuano i guai alla centrale


Fukushima: continuano i guai alla centrale
18/06/2011, 11:06

TOKYO - A più di 3 mesi dal terremoto e il conseguente Tsunami che ha causato danni all'impianto nucleare di Fukushima e costretto i giapponesi a convivere con l'incubo radiazioni, continuano i guai nella gestione della centrale.

In un comunicato, la TEPCO ( società che gestisce l'impianto di Fukushima), ha reso noto ed evidenziato di aver avuto problemi inaspettati con l' ''innalzamento improvviso'' dei livelli di radioattività ''più rapidi del previsto'', che ha costretto gli addetti a sospendere le operazioni di pulizia delle acque radioattive.
Il sistema di decontaminazione aveva cominciato a funzionare ieri alle 20 ed è stato bloccato cinque ore più tardi e ''al momento non abbiamo ragioni sufficienti per dire quando potremo riprendere le operazioni'', secondo il portavoce TEPCO.

Dopo il sisma-tsunami dell'11 marzo circa 120 mila tonnellate di acqua altamente radioattiva si sono accumulate nelle turbine e reattori della centrale.
Il giusto funzionamento dell'impianto di decontaminazione è un elemento cruciale per la bonifica della zona perchè dovrebbe riuscire a trattare 50 tonnellate di effluenti liquidi radioattivi ogni ora, ossia 1.200 tonnellate al giorno.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©