Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

La popolazione contro il nucleare

Fukushima due anni dopo. Il Giappone commemora le vittime


Fukushima due anni dopo. Il Giappone commemora le vittime
11/03/2013, 10:05

TOKYO - Sono trascorsi due anni ed il Giappone non dimentica la tragedia che colpì la popolazione l’11 marzo del 2011, quando un terribile sisma provocò la scomparsa 19mila vittime ed il terrore dello tsunami ed gravissimo incidente nucleare di Fukushima lacerarono l’intero Paese.
Alle 14,46 , 6,46 in Italia, il Giappone ha commemorato le vittime con un minuto di silenzio.
A Tokyo, l'imperatore Akihito ed primo ministro Shinzo Abe, hanno preso parte alla cerimonia insieme ad alcuni familiari per ricordare quel doloroso giorno.
Intanto, mentre il premier Abe ha garantito agli abitanti che vivono nelle zone disagiate colpite duramente dal sisma di avviare a breve la fase di ricostruzione, non mancano le proteste per la decisione di riattivare alcuni dei 50 reattori.
Molti reattori erano stati spenti a causa del tragico incidente, adesso la popolazione manifesta contro il nucleare, la coscienza pubblica rifiuta  la possibilità di ripristinare il nucleare alla luce degli ultimi gravi episodi che hanno ferito il Giappone.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©