Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Evacuati i lavoratori impegnati nell'emergenza

Fukushima, emergenza reattore n°2

Il direttore dell'Agenzia atomica: ''non è ancora finita''

Fukushima, emergenza reattore n°2
27/03/2011, 10:03

Tokio - L'emergenza radioattiva in Giappone non sembra avere fine, questa mattina le autorità giapponesi hanno evacuato i lavoratori impegnati nell'emergenza, da un edificio del reattore n°2 di Fukushima, dove secondo il gestore dell'impianto atomico, la Tokyio Electric Power, l'acqua ha raggiunto un livello di radioattività 10 milioni di volte più alto del  livello normale, ed anche lo iodio è salito a 1.850 volte sopra i limiti legali nelle acque immediatamente vicine all’impianto.
Yukiya Amano, direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (IAEA), ha dichiarato al New York Times che l'emergenza nucleare in Giappone potrebbe andare avanti per settimane o addirittura mesi: "Questo è un incidente molto grave da parte di tutte le norme, e non è ancora finita."
La crisi dello stabilimento, ha messo in secondo piano lo sforzo di soccorso e recupero del popolo giapponese dal terremoto di magnitudo 9.0 e dal conseguente enorme tsunami, che ha causato più di 27.000 morti.
Il governo giapponese ha stimato che i danni materiali della catastrofe potrebbero arrivare alla cifra record di 300 miliardi di dollari.

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©