Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Versate nell'oceano 11.500 tonnellate di acqua contaminata

Fukushima, iodio radioattivo 7,5 mln superiore alla norma

Sale il bilancio delle vittime: 12.175 morti

Fukushima, iodio radioattivo 7,5 mln superiore alla norma
05/04/2011, 17:04

TOKYO - In base ad un campione raccolto il 2 aprile, la Tepco, società che gestisce la centrale nucleare di Fukushima, ha rilevato quantitativi di iodio-131 pari a 7,5 milioni la norma davanti al reattore n.2 della centrale nucleare. Per rimettere in sicurezza la centrale danneggiata dal terremoto dell'11 marzo sono state versate dalla Tepco nell'oceano Pacifico 11.500 tonnellate di acqua radioattiva. Secondo Hidehiko Nishiyama, portavoce dell'Agenzia per la sicurezza nucleare l'acqua contaminata è stata versata in mare "come misura eccezionale e per i bassi livelli di radioattività". La decisione è stata motivata per la presenza nel sito di una grande quantità di liquido contaminato. Inoltre i tentativi fatti sia con l'uso di polimeri sia con l'iniezione di cemento per tappare la falla nel pozzo collegato al turbine del reattore n.2 sono falliti. Intanto continua a salire il bilancio ufficiale delle vittime del terremoto/tsunami. Sono 15.552 i dispersi e 12.175 i morti.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©