Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

È la prima volta dopo l’ormai famoso 11 marzo

Fukushima: la centrale riapre i cancelli ai media

Quaranta reporter sono entrati nella struttura

Fukushima: la centrale riapre i cancelli ai media
12/11/2011, 12:11

FUKUSHIMA – Per la prima volta da quell’ormai famoso 11 marzo la disastrata centrale nucleare di Fukushima apre i cancelli ai media. Con tute di protezione speciale, circa 40 tra tecnici tv, fotografi e giornalisti hanno potuto ispezionare la struttura, della quale, dal sisma/tsunami, siamo stati bombardati di immagini che ne rappresentavano solo l’aspetto esterno. Negli ultimi 8 mesi, infatti, nessuno ha avuto modo di vedere, ad eccezione degli addetti ai lavori, in quale stato versasse realmente la centrale al suo interno. Ai reporter, infatti, era stato vietato categoricamente l’accesso a causa dei livelli di radioattività troppo elevati nell’area dell’impianto. A guidare oggi i media in questo viaggio è stato il ministro per l’Emergenza Nucleare, Goshi Hosono, che ha assicurato: “Si è a un punto di sicurezza tale da giustificarne l’apertura ai media”. Intanto, va ricordato che dei 6 reattori di Fukushima, 4 sono stati gravemente danneggiati dallo tsunami. L’obiettivo delle autorità giapponesi resta per il momento quello di porre un “sigillo totale” sui reattori danneggiati entro la fine dell’anno: ma potrebbero essere necessari decenni per chiudere completamente l’area dell’impianto, nel nord-est del Giappone.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©