Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

La Tepco utilizzerà due pompe, anzichè una

Fukushima: l'aspirazione dell'acqua radioattiva va a rilento


Fukushima: l'aspirazione dell'acqua radioattiva va a rilento
30/04/2011, 18:04

FUKUSHIMA (GIAPPONE) - Continuano, nella centrale nucleare di Fukushima, i lavori per svuotare dall'interno dei reattori l'acqua radioattiva. Si tratta di un lavoro lungo e pericoloso, perchè l'acqua ha sciolto quantità elevate di materiale radioattivo, e le radiazioni che emana a lungo andare sono pericolose. La Tepco, la società giapponese che gestisce l'impianto, ha deciso di mettere una seconda pompa di aspirazione, per tentare di velocizzare le operazioni, ma anche così le previsioni parlano di metà-fine maggio come data in cui lo svuotamento del reattore sarà completato. Inoltre c'è il problema dell'immagazzinamento del liquido radioattivo: troveranno cisterne abbastanza grandi?
Intanto ci sono indizi che portano a pensare che le fuoriuscite radioattive siano state più pericolose di quanto detto finora. Infatti sono stati trovati, nei dintorni della centrale, dei pezzi che emanavano circa 1 sievert all'ora, una dose potenzialmente letale, pari a 1000 radiografie in un'ora.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati