Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

La Tepco verserà 50miliardi di yen per indennizzi provvisori

Fukushima, Tepco: "reattori stabilizzati entro 6-9 mesi"

Hillary Clinton a Tokyo ribadisce sostegno degli Usa

Fukushima, Tepco: 'reattori stabilizzati entro 6-9 mesi'
17/04/2011, 09:04

TOKYO - La Tepco, l'ormai noto gestore dell'impianto nucleare di Fukushima, attraverso un comunicato ha reso noto che ritiene di poter fermare del tutto le fughe di radioattività entro 3 mesi, contestualmente all'avvio del sistema "stabile di raffreddamento dei reattori e delle barre di combustibile", così come prevede il piano illustrato oggi dai vertici della società. Il colosso elettrico, dunque, stima di riuscire a stabilizzare definitivamente i reattori della centrale nucleare di Fukushima entro circa 6-9 mesi.
La Tepco, inoltre, si impegna a versare circa 50 miliardi di yen, corrispondenti a 420 milioni di euro, a titolo di indennizzi provvisori per i danni provocati dalla crisi nucleare. Il ministro dell'industria giapponese, Banri Kaieda, che ha dato la notizia, ha spiegato che ogni famiglia colpita riceverà un milione di yen (circa 8.500 euro).
Intanto gli Stati Uniti garantiscono al Giappone il sostegno necessario a superare la crisi nucleare. Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, giunta questa mattina a Tokyo per una breve visita, ha infatti assicurato l'impegno degli Stati Uniti a favore della ripresa della popolazione nipponica, duramente colpita dal sisma e dallo tsunami dell'11 marzo scorso. Nel pomeriggio, Hillary Clinton incontrerà il premier giapponese Naoto Kan e il ministro degli Esteri Takeaki Matsumoto; nel corso dei colloqui verranno riaffermate l'alleanza e l'amicizia tra Usa e Giappone.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©