Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Proposti 40 miliardi di dollari per la primavera araba

G8 di Deauville, basta con l'uso della forza in Libia e Siria

Progetto di erogare 20 miliardi per Tunisia ed Egitto

G8 di Deauville, basta con l'uso della forza in Libia e Siria
27/05/2011, 21:05

La primavera araba, la Libia e la crisi economica. Sono stati questi i temi affrontati nel corso del G8 di Deauville in Francia. Inoltre mentre il presidente francese Nicolas Sarkozy propone un pacchetto da 40 miliardi di dollari per sostenere la primavera araba, la Russia ha intenzione di mediare per spingere Gheddafi alla resa. Nella dichiarazione finale del summit di Deauville si legge che il G8 chiede "l'immediata cessazione dell'uso della forza del regime contro i civili in Libia" e la fine dell'uso delle intimidazioni alla popolazione in Siria. Per il periodo 2011-2013 il G8, che ha lanciato ufficialmente il "Partenariato di Deauville", ha anche deciso di erogare 20 miliardi di dollari a Tunisia ed Egitto. I paesi G8 sottolineano inoltre nella dichiarazione finale del summit che nel conflitto israelo - palestinese è urgente che "entrambe le parti riprendano, senza ritardi, i negoziati" in vista di un accordo. "Siamo convinti che gli storici mutamenti - si legge - che stanno riguardando la regione rendono più importante, e non meno importante, la soluzione del conflitto israelo-palestinese".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©