Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'ex interprete di Arnold è nei guai con la legge

Gary Coleman arrestato per violenze domestiche


Gary Coleman arrestato per violenze domestiche
25/01/2010, 12:01

USA - E' stato un mito degli anni '80: Arnold, il ragazzo negro che, insieme al fratello maggiore Willis (interpretato da Todd Bridges), viene adottato da un uomo anziano e ricco (interpretato da Conrad Bain) che ha già una figlia, Kimberly (interpretata da Dana Plato). Quel telefilm (Different Strokes, trasmeso in Italia col titolo di "Il mio amico Arnold") dette una buona popolarità a Gary Coleman, interprete principale del telefilm che negli USA andò avanti per 8 stagioni. Ma poi, chiusa quell'esperienza, a Coleman è rimasto poco da fare: qualche cameo e qualche apparizione in altri telefilm (memorabile quella fatta con Conrad Bain in "Willy, il Principe di Bel Air" con Will Smith) intervallato dal suo normale mestiere di guardia privata. Ma negli ultimi anni sono cominciati i suoi guai con la giustizia: nel 2008 un processo per aver tentato di investire un uomo in un parcheggio e nel 2009 l'accusa di violenze domestiche contro la ex moglie, Shannon Price, dalla quale è separato dall'aprile 2008, dopo soli 8 mesi di matrimonio. Nei giorni scorsi c'era una udienza di questo processo, a cui Coleman non si è presentato. Per questo, secondo la legge americana - che prevede l'obbligo della presenza dell'imputato in aula dirante il processo - è stato spiccato un mandato di cattura che è stato eseguito ieri. Ora Coleman dovrà stare in aula  per forza, volente o nolente.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©