Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

La Ue appoggia apertamente l'aggressione israeliana

Gaza: 12 morti e 45 feriti nei bombardamenti israeliani sui civili


Gaza: 12 morti e 45 feriti nei bombardamenti israeliani sui civili
13/11/2019, 09:22

GAZA - Gli attacchi israeliani a Gaza continuano a far vittime. In meno di 36 ore sono già 12 le persone uccise e 45 i feriti, tutti colpiti dalle bombe degli aerei israeliani. Tra i morti, dieci civili innocenti. Le uniche due persone legate a posti di potere sono Abu al Ata, ucciso ieri insieme alla moglie da una bomba mentre stava dormendo (i figli minorenni sono rimasti gravemente feriti dal crollo dell'abitazione) e Khaled Moawad Farraj, capo delle brigate al Quds. Due omicidi mirati, proibiti da tutte le convenzioni internazionali, ma che sono una prassi per Israele. Le autorità israeliane affermano di aver reagito al lancio di 150 razzi partiti da Gaza, con un lungo elenco di città colpite. Peccato che non abbiano mostrato nessuna foto che mostri danni da missile ad abitazioni o a strade. Niente crateri, niente case distrutte, niente. E' stato mostrato solo un ridicolo video preso da un pulman, dove si fa vedere uno sbuffo di fumo in mezzo alla strada, senza nemmeno una incrinatura del cemento. E quello sarebbe un missile Grad 1 con 300 Kg di tritolo, come sostiene israele? 300 Kg di tritolo è la quantità di esplosivo, più o meno, che la mafia usò a Capaci per uccidere il giudice Falcone. E i danni erano ben diversi. 

L'Unione Europea dal canto suo si è schierata apertamente con Israele, affermando che i palestinesi devono smetterla di lanciare razzi per proteggere le vite degli israeliani e (bontà loro) dei palestinesi. Nessuna parola sui 12 cadaveri palestinesi, sui feriti o sugli omicidi mirati. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©