Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Anche la centrale elettrica sta per finire le sue riserve

Gaza: finito il carburante, un milione di persone al freddo


Gaza: finito il carburante, un milione di persone al freddo
13/02/2012, 12:02

GAZA - Sempre peggio la situazione nella striscia di Gaza. E' ormai esaurito il carburante nella zona, e la gente se ne sta accorgendo. Anche l'unica centrale elettrica della Striscia è agli sgoccioli e l'elettricità è distribuita per poco tempo in una giornata. Situazione migliore per le zone nell'estremo nord, vicino agli insediamenti israeliani e quindi in qualche maniera collegati a loro, e vicino al valico di Rafah, passaggio con l'Egitto, dove ci sono collegamenti con l'energia prodotta in Egitto.
Ma oltre un milione di persone, che non sono comprese in queste due zone sono in questi giorni al freddo, dato che affidano il riscaldamento al più a qualche stufetta a carbone (per chi riesce a procurarselo). Infatti l'ultimo rifornimento arrivato dall'Egitto è terminato e la frontiera al valico di Rafah è chiusa. Parimenti intile rivolgersi alla frontiera con Israele, dove dal 2007 non arriva quasi nulla, dopo che il governo di Tel Aviv ha deciso di punire i palestinesi per aver scelto Hamas negando loro l'afflusso di tutto: acqua, cibo, energia elettrica, medicinali, ecc. Ma resta la situazione disperata delle persone, a cui nessun organismo internazionale tende una mano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©