Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GAZA, INTERVENTO DELL'OMS


GAZA, INTERVENTO DELL'OMS
06/01/2009, 17:01

Aumentano i morti, si è arrivati a quota 330 ed i feriti sono 900, per cui è necessaria la cessazione immediata delle ostilità nella Striscia di Gaza ed Israele deve garantire la fornitura di combustibile per salvare vite umane e curare i feriti. E' la richiesta dell'appello dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'Oms, secondo cui negli ospedali sono centinaia i feriti, tra cui donne, bambini e anziani. "In questi ultimi due giorni, la violenza e le attività militari hanno fatto quasi 330 morti e 900 feriti nella Striscia di Gaza", recita la nota dell'Oms pubblicata sul proprio Bollettino. "L'incapacità degli ospedali ad affrontare un problema di questa portata si tradurrà, se la situazione persiste, in un forte aumento del numero di decessi a causa di complicazioni prevedibili - spiega l'Oms - legate a complicazioni ed infortuni: sono i civili che pagano il prezzo del prolungato blocco". La priorità assoluta da affrontare, per l'Oms, "senza indugio, deve essere la carenza di farmaci essenziali per che salvare vite umane". L'attuale escalation di violenza può solo "aggravare la situazione sanitaria e mettere ulteriormente in pericolo i civili intrappolati nel conflitto" aggiunge l'appello. L'Oms, intanto, ha inviato 'kit' medici per consentire interventi chirurgici e curare i feriti. L'Oms si mantiene in contatto con le autorità palestinesi ed israeliane per garantire "la salute a coloro che ne hanno bisogno" e sono in corso negoziati con Israele, "per garantire il passaggio di assistenza medica di emergenza". Poi è essenziale che gli ospedali funzionino e che l'accesso ai servizi sanitari sia garantito per aiutare - dice la nota - le numerose vittime". L'Oms ribadisce, infine, "il suo appello per un'immediata cessazione delle ostilità" e per togliere ogni blocco "in modo che cibo, acqua, carburante, medicine e altri aiuti umanitari a lungo attesi raggiungano coloro che ne hanno bisogno".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.