Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GAZA: NUOVI RAID NELLA NOTTE E ALTRI MORTI


GAZA: NUOVI RAID NELLA NOTTE E ALTRI MORTI
13/01/2009, 08:01

Non si ferma l'offensiva israeliana, che ormai è penetrata all'interno di Gaza CIty. Carri armati ed aerei stanno distruggendo la città pezzo per pezzo, con il conseguente elevato numero di civili uccisi. E, nonostante la propaganda, le cifre parlano chiaro: oltre 900 morti, di cui oltre 400 donne e più di 350 bambini; i feriti vanno velocemente verso quota 5000. Come si vede, Israele tutti sta colpendo, tranne gli uomini di Hamas; e in fondo, perchè no? Tanto i soldati israeliani morti sono poche unità e la maggior parte sono morti per fuoco amico. E' una offensiva per lo sterminio, come dimostra anche il fatto che si continuano a colpire tutti i bersagli più affollati di persone inermi: ospedali, scuole, moschee. Certo, la scusa è buona, perchè Israele dice che sono covi di Hamas o depositi di armi, ma chi ci dice che sia vero? Israele impedisce ai giornalisti di entrare a Gaza e quei pochissimi che ci sono e che ci mandano le rarissime e devastanti immagini delle distruzioni tra i palestinesi sono tra gli obiettivi prioritari dell'esercito con la stella di David. Infatti, c'è stata una precisa direttiva data ai soldati in questo senso, visto che nelle alte sfere dell'esercito - e probabilmente anche del governo - dà fastidio che il mondo occidentale sappia con quanta ferocia Israele si accanisce su donne e bambini

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©