Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Troppe richieste dai Paesi europei

Gazprom chiude i rubinetti, 30% in meno di gas in Italia


Gazprom chiude i rubinetti, 30% in meno di gas in Italia
04/02/2012, 16:02

MOSCA (RUSSIA) - L'ondata di freddo che sta flagellando l'Europa sta provocando anche un aumento del consumo di gas per il riscaldamento. Ma, come tutti gli inverni, arrivano i problemi causati da Gazprom, la compagnia di Stato russa che si occupa di idrocarburi, la quale non è in grado di rispondere alle richieste degli altri Paesi. E così ha fatto anche quest'anno, tagliando il flusso di gas verso l'Europa di almeno il 10%, giustificandosi con un comunicato nel quale dichiara di non essere in grado di fornire i Paesi delle quantità extra di gas che gli sono state richieste (e allora perchè non l'ha mantenuito costante e l'ha ridotto? ndr).
Snam Rete Gas conferma che per l'Italia l'afflusso si è ridotto, ma non del 10%, bensì del 30%. Questa differenza tra i due dati però potrebbe dipendere dal fatto che i Paesi che sono attraversati dai gasdotti stanno facendo comunque prelievi superiori al previsto.
Il problema, rispetto agli altri anni, è che adesso non abbiamo più la certezza di un afflusso di gas costante dalla Libia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©