Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La carne era stata adulterata dalla società fornitrice

GB: carne di maiale data ai detenuti musulmani, è bufera


GB: carne di maiale data ai detenuti musulmani, è bufera
05/02/2013, 11:01

LONDRA (INGHILTERRA) - Nel 1857, in India, una delle più grosse rivolte contro gli inglesi iniziò quando si diffuse la voce (poi rivelatasi falsa) che i proiettili erano avvolti in una carta che veniva ingrassata con carne di maiale; cosa che provocò la rivbellione dei soldati di fede islamica. Oggi non c'è una rivolta, ma l'episodio è simile; ed in più è vero. Ma riguarda i detenuti di religione islamica: alcuni dei pranzi loro serviti contenevano carne di maiale, considerata impura dai musulmani. 
C'è da considerare che in questo caso l'amministrazione carceraria non ha responsabilità dirette: loro acquistavano carne di manzo senza sapere che la ditta fornitrice aveva mischiato anche la più economica carne di maiale.  Essendo un Paese con una forte componente straniera, l'Inghilterra è stata uno dei primi Paesi europei a prevedere pasti differenziati in base alla religione: pranzi vegetariani per buddisti, pranzi halal (termine con cui per un musulmano si indica il cibo preparato secondo le regole del Corano) per gli islamici, e così via. 
La cosa ha destato molta rabbia, dato che non è la prima volta che si verificano adulterazioni alimentari del genere. E' solo di poche settimane fa l'ultimo caso, in cui un grande magazzino forniva hamburgher di manzo a cui era mischiata carne di cavallo all'insaputa dei clienti. Purtroppo nella maggior parte dei casi i controlli sono superficiali e affidati alle aziende; e nella massima parte dei casi le sanzioni sono ridicolmente bassi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©