Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GB: continuano le proteste per il lavoro dato agli italiani


GB: continuano le proteste per il lavoro dato agli italiani
02/02/2009, 12:02

Non si fermano in Gran Bretagna le proteste contro i lavoratori italiani, scoppiate quando la società siracusana Irem ha vinto un appalto con la Total per dei lavori da fare in Gran Bretagna. Anzi, sembrano voler aumentare, dato che, oltre ai picchetti organizzati davanti agli stabilimenti Total di Grimsby, da oggi hanno incrociato le braccia anche i 900 dipendenti di una centrale nucleare situata nel nord est dell'Inghilterra. In ogni caso, assicurano, non ci saranno interruzioni nella produzione di energia elettrica.
Sulla vicenda è intervenuto anche il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, che ha ricordato come la libera circolazione dei lavoratori sia uno dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©