Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GB: divieto di scattare foto souvenir


GB: divieto di scattare foto souvenir
17/04/2009, 15:04

Un ex cameramen austriaco, di 45 anni, Klaus Matzka, è stato costretto a farsi identificare con i documenti (in un Paese dove nessuno ha con sè i documenti personali, perchè si considera un'offesa che non venga creduta la propria parola, ndr) dalla polizia inglese. E questo solo perchè stava scattando delle foto ad una scultura in una stazione della metropolitana londinese. Inoltre la Polizia l'ha costretto a cancellare le foto che aveva fatto alla scultura, come misura antiterrorismo.
Matzka ha protestato,per questo comportamento che ha giudicato oltraggioso: "Un'esperienza simile non l'ho vissuta in nessun altra nazione del mondo, neppure nei Paesi comunisti. Google Street View è autorizzato a mostrare ogni dettaglio delle nostre città e a diffonderlo nel web ma un padre e suo figlio non possono fare fotografie ai celebri panorami londinesi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©