Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

I genitori sono contrari, ma il bambino è incurabile

GB: il giudice autorizza i medici a staccare dai macchinari il piccolo Alfie


Il piccolo Alfie Evans in ospedale
Il piccolo Alfie Evans in ospedale
21/02/2018, 11:45

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Ancora una volta si apre la discussione su dove sia il limite tra le decisioni dei medici e quelle dei pazienti (o dei loro tutori). L'occasione è la vicenda di Alfie Evans, un bambino di 21 mesi ricoverato all'ospedale pediatrico di Liverpool, a Londra. Alfie è ammalato di una malattia neurologica degenerativa (non ancora completamente diagnosticata, nel senso che non si sa esattamente quale malattia sia), che gli ha gravemente danneggiato i nervi. Il bambino viene tenuto addormentato artificialmente per evitare che senta dolore e può respirare solo grazie ai macchinari. Ma i medici hanno chiesto al giudice di poter staccare i macchinari, per far cessare le sofferenze del bambino. Una richiesta a cui i genitori si sono opposti, convinti che si possa trovare una cura. 

Ma il giudice ha deciso di accogliere la richiesta dei medici e ha deciso per il distacco dei macchinari che tengono in vita Alfie. Nella sentenza, dice che il bambino ha bisogno di "quiete e pace" e che sarebbe "inumano" continuare a tenerlo in vita. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©