Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Il nuovo governo inglese ancora in alto mare

Gb: nessun accordo tra Brown e Clegg


Gb: nessun accordo tra Brown e Clegg
11/05/2010, 17:05

LONDRA - Fase di arresto nei colloqui tra il Labour Party di David Cameron e i liberal-democratici di Nick Clegg. Secondo la BBC, si tratta addirittura di una chiusura definitiva perchè, come riferiscono fonti interne al partito laburista, i colloqui non sono mai decollati. Ma Ed Milliband, ministro uscente del governo Brown e portavoce, ha smentito questa ricostruzione, affermando che c'è stata solo una interruzione momentanea dei colloqui con Clegg. D'altronde l'alternativa è quella di una unione tra Tories e Lib-dem oppure di un governo di minoranza; e si tratta di possibilità che non assicurerebbero quella stabilità politica che oggi è necessaria.
Un'altra notizia, che è stata data dal giornale pomeridiano inglese "Evening Standard", riportava il fatto che Brown è sul punto di abbandonare Downing Street. Addirittura sarebbe stata vista una delle autovetture riservate al premier con dentro alcuni borsoni, che potrebbero essere l'inizio del trasloco per lasciare al vincitore delle elezioni, David Cameron, il numero 10 di Downing Street. Tuttavia a stretto giro di posta è arrivata la smentita, tramite un comunicato diffuso alla stampa.
Questo non toglie che la situazione in Gran Bretagna è ancora in alto mare. L'unica alleanza praticabile, numeri alla mano, è quella tra Cameron e Clegg; ma è una alleanza che si potrebbe definire contronatura, dal punto di vista politico. E non ci sono molte alternative.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati