Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GB: NESSUN COMPLOTTO CONTRO LADY DIANA


GB: NESSUN COMPLOTTO CONTRO LADY DIANA
01/04/2008, 08:04

Ennesimo smacco per Mohammed Al Fayed: anche l'Alta Corte di Londra ha negato l'esistenza di prove a sostegno delle dichiarazioni del padre di Dodi Al Fayed, morto con Lady Diana in un incidente stradale a Parigi. Questo al termine di 6 mesi di processo, oltre 250 testimonianze e 13 milioni di euro spesi dal miliardario arabo a sostegno della propria tesi di un complotto organizzato dai servizi segreti inglesi, per ordine del Principe Filippo, in quanto Diana Spencer era incinta di Dodi e la casa dei Windsor non avrebbe permesso che il futuro re William avesse un fratellastro di discendenza mussulmana.

A questo punto la giuria potrà emettere uno tra i seguenti cinque verdetti: 1) morte causata dalla negligenza dei paparazzi; 2) morte causata dalla negligenza dell'autista dell'automobile; 3) morte causata dalla negligenza dei paparazzi e dell'autista dell'auto; 4) morte accidentale; 5) Nessun verdetto per assenza di prove.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©