Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Chiesto al contingente Onu il cessate il fuoco

Gbagbo negozia la partenza dalla Costa d'Avorio

Lo stato di emergenza ormai è "su larga scala"

Gbagbo negozia la partenza dalla Costa d'Avorio
05/04/2011, 17:04

ABIDJAN - Il presidente destituito della Costa D'Avorio, Laurent Gbagbo, che al momento si trova in un bunker all'interno della sua residenza ad Abidjan, sta negoziando la propria partenza dal Paese.
Lo ha riferito Alain Juppè, il ministro degli Esteri francese. Al contingente Onu in Costa D'Avorio è stato chiesto, secondo quanto annunciato dal capo di stato maggiore fedele al presidente, il "cessate il fuoco". Pesanti raid militari infatti sono stati effettuati dagli elicotteri della missione Onu e della missione francese "Liocorno" con l'obiettivo di indebolire le forze del presidente Gbagbo. L'assistenza umanitaria in Costa d'Avorio, inoltre, non riesce a far fronte in maniera adeguata allo stato d'emergenza che ormai è "su larga scala". Le persone bisognose di assistenza , secondo la commissaria europea per l'assistenza umanitaria Kristalina Georgieva, potrebbero "rapidamente raddoppiare".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©