Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GEORGIA: CONTINUA AD ESSERE ALTA LA TENSIONE


GEORGIA: CONTINUA AD ESSERE ALTA LA TENSIONE
06/10/2008, 14:10

Continua ad essere alta la tensione in Georgia, adesso che l'esercito russo sta smobilitando, anche se molto lentamente, visto che secondo gli accordi il ritiro dovrebbe concludersi entro il 10 ottobre, cioè entro la fine della settimana. Ma oggi ci sono stati due episodi che hanno fatto risalire la tensione. Innanzitutto l'uccisione, da parte di ignoti, di una guardia di frontiera georgiana, all'altezza del villaggio di Nabakevi, così come denunciato dal comandante dell'unità di cui la vittima faceva parte, Mukhran Ashuba. E poi un convoglio di trasporti per i mezzi corazzati russi sarebbe stato colpito da un proiettile esplosivo, durante le fasi di ritiro,come riferito dal Vice COmandante delle truppe russe, Alexandr Novitsky. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©