Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GEORGIA: I RUSSI SI RAFFORZANO ANZICHE' ANDARSENE


GEORGIA: I RUSSI SI RAFFORZANO ANZICHE' ANDARSENE
09/09/2008, 12:09

Solo ieri sembrava che finalmente la Russia cominciasse a smobilitare le sue truppe dalla Georgia, dopo le assicurazioni del Presidente russo Medvedev al Presidente francese Sarkozy, che agisce anche come Presidente di turno dell'Unione Europea. E invece, volato a Tblisi, la capitale della Georgia, dove è arrivato verso mezzanotte, Sarkozy ha saputo dal Presidente georgiano Saakashvili che a Poti - città georgiana strategica per l'economia del Paese ed ora in mano all'esercito russo - i soldati russi si sono rafforzati con l'arrivo di 60 soldati e alcuni blindati per il trasporto truppe. E questa è una chiara violazione degli accordi sottoscritti da Mosca.

Inoltre oggi il Ministro degli Esteri russo, Lavrov, ha annunciato che l'esercito russo rimarrà a lungo in Abkhazia ed Ossetia del Sud, nonostante siano territori facenti parte del territorio georgiano, per "prevenire azioni aggressive". In realtà costituiscono un ottimo punto di partenza per future espansioni territoriali e per colpire lelinee strategiche di approvvigionamento della Georgia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©