Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

All'università Humboldt, cartelli e grida

Germania: Alfano contestato al convegno, scappa via


Germania: Alfano contestato al convegno, scappa via
14/04/2011, 15:04

BERLINO - Era stata annunciata in pompa magna la presenza del Ministro della Giustizia italiano Angelino Alfano in un convegno, ospitato dall'Università Humboldt di Berlino, dal titolo: "La lotta contro il terrorismo e il crimine organizzato transnazionale: la prospettiva italiana". Era tutto a posto, ma già prima che il ministro apparisse, in aula si erano sollevati cartelli in italiano e tedesco contro il Ministro, con scritte come: "L'Aquila breve”, “Basta mafia”, “Alfano teorico ed esecutore del tagliaprocessi” , “Vergogna” “Il tuo capo bunga bunga ti ringrazia”, “Più giudici, più personale, più soldi, più tecnologia vere riforme". Alcuni studenti italiani hanno anche cominciato a gridare: "Avete giurato sulla bandiera della Repubblica italiana".
Il portavoce dell'università più volte è intervenuto per cercare di far togliere i cartelli e per invitare a avere comportamenti simili, ma senza alcun risultato. Una decina di minuti dopo quello che doveva essere l'inizio dell'intervento del Ministro, il portavoce è rientrato in sala e ha annunciato che non ci sarebbe stato il convegno in quanto Alfano aveva avuto "improrogabili impegni urgenti" e quindi era andato via.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©