Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Provvedimento opposto al ddl intercettazioni italiano

Germania: approvata legge anti-bavaglio


Germania: approvata legge anti-bavaglio
25/08/2010, 14:08

BERLINO - Rafforzata la libertà di stampa e la tutela dei giornalisti in Germania. Oggi è stata approvata una legge che stabilisce la non punibilità del giornalista che pubblica materiale riservato ottenuto da terzi. Detto in termini più semplici, in caso di fuga di notizie riservate, potrà essere punita la persona che compie materialmente la sottrazione, se individuata, con una condanna fino a 5 anni di reclusione; mentre il giornalista ne è esentato. Finora invece anche il giornalista veniva punito con la stessa pena.
Si tratta del percorso opposto a quello che attende la stampa italiana. Oggi il giornalista che pubblica materiale riservato non è punibile, ma lo è la fonte. Invece nel ddl intercettazioni - detto anche legge-bavaglio proprio per queste norme - ci sono alcune novità legislative che scaricano parte della responsabilità penale anche sui giornalisti e persino sugli editori. E poi c'è da stupirsi che i giornalisti tedeschi scelgano un giornalista italiano - mi riferisco a Marco Travaglio - come simbolo di giornalista libero in un Paese dove la libertà di stampa è sempre più ridotta?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©