Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Per due volte il Cancelliere tradito dai suoi

Germania: eletto il Presidente Wulff, ma per la Merkel è un disastro


Germania: eletto il Presidente Wulff, ma per la Merkel è un disastro
01/07/2010, 09:07

BERLINO - CI sono voluti ben tre scrutini, per l'elezione del nuovo Presidente tedesco, dopo le dimissioni di Horst Koelher, a causa delle critiche che gli sono arrivate per alcune affermazioni sulla presenza dei soldati in AFghanistan solo per far arricchire alcuni Paesi occidentali. I due candidati principali erano Christian Wulff, sostenuto dalla coalizione del governo, e Joachim Gauck, sostenuto invece dal centrosinistra. Apparentemente doveva essere una vittoria facile per il primo: nel Bundesversammlung (è l'Assemblea federale, formata dai 622 deputati del Bundestag o Parlamento e da altrettanti esponenti dei Lander in cui è divisa la Germania) la maggioranza legata alla Merkel doveva essere di 644 voti, più che sufficiente a conquistare la maggioranza assoluta al primo tentativo. ma quando si è votato, a causa delle divisioni all'interno della CDU, Wulff ha conquistato solo 600 voti. contro i 494 di Gauck. Alla seconda votazione, Wulff ha toccato i 615, 8 voti in meno del necessario, mentre Gauck ha raggiunto i 490. Solo al terzo tentativo, quando serve solo la maggioranza relativa e dopo un accorato appello del Cancelliere Angela Merkel, Wulff ha raggiunto 625 voti, contro i 494 di Gauck. A creare questo distacco hanno contribuito anche il partito Linke che - pur ritirando il loro candidato - non hanno appoggiato il candidato di centrosinistra, facendo mancare oltre 120 voti.
Ma il risultato è comunque una pesante sconfitta politica per la Merkel, che non è riuscita a tenere compatta la sua maggioranza. E sono in molti a ritenere che queste crepe stiano minando anche il suo ruolo di Cancelliere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©