Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Incredibile episodio

Germania: il paziente è neonazista, il chirurgo ebreo si rifiuta di operarlo


Germania: il paziente è neonazista, il chirurgo ebreo si rifiuta di operarlo
12/11/2010, 15:11

BERLINO - Incredibile episodio avvenuto in un ospedale tedesco e riportato dalla Bild. Un uomo, di 36 anni, doveva essere operato per una vicenda di routine. E' stato regolarmente preparato ed anestetizzato, e steso sul tavolo operatorio. Ma al momento di operare il chirurgo ha visto un tatuaggio sul petto dell'uomo, l'aquila imperiale sopra la svastica, uno degli emblemi tipici del nazismo (era l'emblema della Marina nazista, per essere esatti).
A quel punto si è rifiutato di operarlo ed è uscito dalla sala operatoria, con buona pace del giuramento di Ippocrate. Incontrando nella sala d'aspetto la moglie dell'uomo, l'ha anche avvertita: "Non opererò suo marito, sono ebreo". In ogni caso poi l'operazione si è svolta lo stesso, con un altro chirurgo.
Resta il comportamento assolutamente sorprendente dell'uomo: si sa che obbligo del medico è curare tutti, indipendentemente dalle proprie idee politiche.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©