Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Costi faraonici per la ristrutturazione della Sede episcopal

Germania, Papa allontana “vescovo del lusso”


Germania, Papa allontana “vescovo del lusso”
23/10/2013, 17:37

LIMBURG - Il “vescovo del lusso”. Così è stato ribattezzato il tedesco Franz-Peter Tebartz van Elst che ha sollevato uno scandalo a causa dei costi elevati per la ristrutturazione della Sede episcopale. Ma ecco che arriva la punizione. Il papa, infatti, lo ha sollevato dall'incarico, autorizzandone "un periodo di permanenza fuori dalla diocesi" e incaricando della gestione degli affari della curia di Limburg un vicario generale.
La Santa Sede considera che il vescovo - sotto inchiesta per spese faraonichr, tra cui 31 milioni di euro per la ristrutturazione della residenza in diocesi - "nel momento attuale non può esercitare il suo ministero episcopale". Dunque, il vescovo è sospeso in attesa della decisione della Commissione, istituita appositamente per indagare sulla questione della costruzione della Sede episcopale.
“Per decisione della Santa Sede entra fin da ora in vigore la nomina" del sacerdote Wolfgang Roesch come vicario generale, che era stata annunciata dal vescovo di Limburg per il primo gennaio 2014. "Il vicario generale Roesch - precisa la Santa Sede - amministrerà la diocesi di Limburg durante l'assenza del vescovo diocesano nell'ambito delle competenze legate a tale ufficio".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©