Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

John Demjanjuk accusato di essere il boia di Sobibor

Germania: processo all'ultimo nazista


Germania: processo all'ultimo nazista
30/11/2009, 13:11

MONACO DI BAVIERA - 89 anni, gravemente malato (al punto che non si potranno tenere più di 2 sessioni al giorno di udienze, da 90 minuti l'una), sulla sedia a rotelle: così si presenta oggi al Tribunale di Monaco di Baviera John Demjanjuk, accusato - come dice il capo di imputazione - di avere partecipato all'eccidio di 27.900 ebrei nel campo di sterminio di Sobibor. Si prevedono almeno 35 udienze prima della sentenza, ma non è escluso che si vada anche oltre, date le condizioni di salute dell'imputato. La prima parte della giornata sarà dedicata alle richieste collegate alla presentazione di perizie mediche sull'imputato.
In Germania ce ne sono ancora di questi processi: l'anno scorso per esempio il 90enne Josef Scheungrauber fu condannato all'ergastolo, per la strage - tra le varie cose - di Falzano di Cortona, in provincia di Arezzo, dove nel 1944 furono uccisi 14 civili.
Il punto è: a che servono queste condanne? Dopo 60 anni queste persone non sono più le stesse, hanno vissuto una loro vita, ecc. Condannarli ora, che senso ha?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©