Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La Merkel tenta di aumentare i consensi puntano sul nucleare

Germania: prorogata la vita delle centrali nucleari


Germania: prorogata la vita delle centrali nucleari
06/09/2010, 11:09

BERLINO - Raggiunto l'accordo all'interno della coalizione che guida la Germania per prolungare la vita delle centrali nucleari: non più chiuse tutte nel 2020, come previsto da un protocollo approvato nel 2000, ma con una prolunga dei tempi di utilizzo che va da 8 anni per le centrali più obsolete a 14 anni per quelle più recenti. Inoltre i gestori delle centrali dovranno investire una quota dei loro guadagni nelle energie rinnovabili.
Probabilmente il cancelliere tedesco Angela Merkel conta sull'appoggio al nucleare per alzare il proprio consenso, molto basso negli ultimi tempi. Tuttavia l'accordo raggiunto dovrà essere ratificato dal Parlamento, ma nel Paese le proteste sono tante. Soprattutto da parte dei Verdi e dell'Spd, attualmente all'opposizione, che furono tra i firmatari dell'accordo del 2000. E in questo senso, anche una legge che prevede di finanziare le energie rinnovabili con una tassa di 9 euro per megawatt di energia nucleare prodotto (si tratta di 300 milioni annui fino al 2012 e di 200 dal 2013 al 2016) può non essere sufficiente a garantire al cancelliere i buoni risultati elettorali che la coalizione pretende

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©