Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

A dimostrazione di come Israele non vuole la pace

Gerusalemme: approvata la costruzione di oltre 1000 case


Gerusalemme: approvata la costruzione di oltre 1000 case
08/11/2010, 16:11

GERUSALEMME - ANcora una volta, in Israele si dimostra come l'ultima cosa che si vuole è la convivenza pacifica con i palestinesi: la commissione edilizia del Ministero dell'Interno ha varato un piano edilizio per la costruzione di 1000 nuovi appartamenti a Gerusalemme Est, che è abitata per lo più da arabi, di origine palestinese. La decisione è un aperto schiaffo all'Onu e agli Stati Uniti che sono contrarie alla continua espansione edilizia israeliana su territorio arabo, che è un o degli argomenti - se non l'argomento principale - su cui si blocca ogni discussione di pace. Ufficialmente il governo di Tel Aviv dichiara di essere contrario a tali espansioni edilizie, ma in realtà spesso le costruzioni vangono difese anche dall'esercito. Inoltre i palestinesi non possono fare lavori nelle proprie case, neanche l'ordinaria manutenzione. E questo a poco a poco li costringe ad andarsene. Dove? Ovviamente fuori dal terriotorio israeliano, visto che agli arabi non è concesso di acquistare abitazioni o affittarle.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©