Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Un orgigno esplosivo fissato ad una pensilina

Gerusalemme: esplosione in stazione bus, 25 feriti


Gerusalemme: esplosione in stazione bus, 25 feriti
23/03/2011, 15:03

GERUSALEMME (ISRAELE) - C'è stata una forte esplosione oggi in Israele, a Gerusalemme, nelle prime ore del pomeriggio, in una stazione degli autobus, dove partono le linee 14 e 74. L'esplosivo, in base ai primi rilievi, era piazzato in una borsa posata per terra a poca distanza dalla fermata dell'autobus. Ci sono, secondo la Polizia, una dozzina di feriti; secondo l'edizione on line del quotidiano Haaretz i feriti sono 25. Comunque nessuno sarebbe in pericolo di vita, anche se molti di loro sono stati portati in ospedale. Per lo più si tratterebbe di persone ferite dalla tempesta di schegge di vetro che si sono allontanate in ogni direzione, quando l'onda d'urto ha infranto i vetri degli autobus posteggiati. Non ci sono state rivendicazioni, per il momento. Era dal 2006 che non avvenivano attentati esplosivi in territorio israeliano
Tuttavia c'è una cosa strana. Nonostante tutti i testimoni presenti abbiano parlato di una "forte esplosione" (e tutti gli israeliani per legge hanno fatto il servizio militare e fanno parte dell'esercito fino ai 50 anni, quindi sanno di cosa parlano), I feriti sono sostanzialmente pochi e, secondo le prime informazioni, sono i passeggeri di un autobus pronto a partire. Teniamo presente che stiamo parlando di una stazione degli autobus dove l'affollamento è notevole. Possibile che l'attentatore, chiunque sia stato, sia riuscito ad evitare i continui e stretti controlli per far passare l'esplosivo e poi abbia sprecato tutto piazzandolo in un punto dove non avrebbe avuto effetti letali?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©