Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il rais minaccia di nuovo il nostro Paese

Gheddafi: "L'Italia sarà il nuovo territorio di guerra"

"State uccidendo i nostri figli, come nel 1911"

Gheddafi: 'L'Italia sarà il nuovo territorio di guerra'
30/04/2011, 17:04

Gheddafi, tramite la tv libica, riprende a minacciare l'Italia. "La guerra in Libia sarà trasferita anche nei territori italiani" - ha affermato il rais. "Io non posso impedire al mio popolo di vendicarsi, perché l'Italia ammazza i nostri figli adesso come ha già fatto nel 1911" - ha detto Gheddafi - "I libici vogliono solo trasferire la battaglia nei territori nemici. Berlusconi ha commesso un crimine autorizzando i bombardamenti".

"Tra noi e l'Italia ora è guerra aperta" - ha proseguito il rais - "l'Italia ha  ucciso i nostri figli nel 1911, all'epoca della colonizzazione, e ora lo fa di nuovo nel 2011. Mi sono rattristato quando ho sentito i figli del popolo libico nei loro discorsi minacciare di trasferire la guerra in Italia. Hanno detto che orami è una guerra tra noi e l'Italia perché l'Italia ammazza i nostri figli adesso nel 2011 come ha fatto nel 1911. Quindi i libici hanno ragione in quel che dicono e io non posso porre un veto sulle decisione dei libici che vogliono difendere la loro vita e la loro terra e trasferire la battaglia nei territori nemici".

Secondo il Colonnello, il governo Berlusconi sta tentando di imporre un nuovo colonialismo in Libia. "Volevamo parlare oggi del passato odioso con l'Italia ormai messo alle spalle anche con l'avvicinarsi del centenario della ricorrenza dell'invasione italiana alla Libia" - ha continuato Gheddafi -
"Pensavamo di trattare con una nazione civile, ma con mio rammarico in questa ricorrenza invece di festeggiare la chiusura di questo triste capitolo ci troviamo oggi con un nuovo colonialismo italiano".

"Il mio amico Silvio Berlusconi ha commesso un crimine autorizzando i bombardamenti" - ha concluso il Colonnello - "Ma ci rendiamo conto che non esiste un Parlamento in Italia, né tanto meno la democrazia? Solo l'amico popolo italiano vuole la pace".

Commenta Stampa
di Luana Rescigno
Riproduzione riservata ©