Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Avvistate auto blindate alla frontiera libica

Gheddafi potrebbe trovarsi in Algeria


Gheddafi potrebbe trovarsi in Algeria
27/08/2011, 09:08

MILANO – E’ “giallo” sulla scomparsa del raìs. Nei giorni scorsi, fonti giornalistiche, che seguono da vicino  la guerra in Libia, davano per spacciato Gheddafi, secondo queste ultime , circondato dalle forze rivoluzionarie libiche. Ma il susseguirsi di voci sulla cattura del “premier” libico, venivano smentite dallo stesso Gheddafi per mezzo di un audio messaggio trasmesso dalla Tv locale, con il quale il colonnello fomentava  le truppe “lealiste”, incitandole alla jihad.  Ma dove si trova effettivamente Gheddafi ?   Secondo l'agenzia di stato egiziana Mena, che cita fonti dei ribelli, un convoglio di sei Mercedes blindate ha attraversato la frontiera tra la Libia e l'Algeria, i ribelli  ipotizzano che alti ufficiali libici o addirittura lo stesso Gheddafi con i figli possano aver lasciato il paese. Le autorità algerine per il momento non hanno però confermato la notizia. L'Algeria infatti ha voluto mantenere un atteggiamento “neutrale” nel conflitto civile del Paese confinante e, di conseguenza, non ha voluto riconoscere il Consiglio nazionale transitorio quale interlocutore.

Muʿammar Abū Minyar ʿAbd al-Salām al-Qadhdhāfī  , spesso reso in italiano con il nome Muammar Gheddafi, di fatto è stato, per oltre un quarantennio, la massima autorità del proprio paese, fino alla sua deposizione da parte del Consiglio nazionale di transizione (CNT) durante la Guerra civile libica del 2011; questo pur senza assumere alcuna carica pubblica ma fregiandosi soltanto del titolo onorifico di Guida della Rivoluzione, abolendo le elezioni e tutti i partiti politici. Gheddafi è stato infatti la guida ideologica del colpo di stato militare che il 1º settembre 1969 portò alla caduta della monarchia (accusata di essere filo-occidentale) del re Idris I di Libia.
 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©