Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Il Ministro della Giustizia : “ Non rivediamo la legge”

Giappone , Shizuka Kamei : “Basta pena Capitale”


Giappone , Shizuka Kamei : “Basta pena Capitale”
22/02/2013, 19:20

TOKYO - Si riflette sulla pena di morte in Giappone. La Lega parlamentare giapponese per l'abolizione della pena di morte ha criticato duramente il ministro della Giustizia, Sadakazu Tanigaki, per il provvedimento che ha decretato l’ esecuzione per impiccagione di tre condannati. Si esposta la leader Shizuka Kamei, rappresentante della Lega  che conta 200 iscritti circa tra deputati e senatori di quasi tutti i partiti, invitando Tanigaki a mettere a conoscenza attivamente l’opinione pubblica sul trend mondiale verso l'abolizione della pena capitale. Intanto, Sadakazu Tanigaki, ha affermato che: “Non è necessario rivedere la pena capitale in Giappone. Se ci fossero stati dei problemi, avremmo fatto dei cambiamenti”, ha concluso il ministro della Giustizia. A nulla sono valse , per ora, le pressioni internazionali circa questo spinoso argomento.
Da segnalare che in Giappone sono circa 130 i detenuti che attendono di essere puniti con la pena capitale.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©