Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Ora le riforme costituzionali contro la Corea del Nord?

Giappone: alle elezioni stravince la coalizione di Shinzo Abe


Giappone: alle elezioni stravince la coalizione di Shinzo Abe
23/10/2017, 09:18

TOKYO (GIAPPONE) - Per molti commentatori nipponici, la scelta del premier Shinzo Abe di andare ad elezioni anticipate era stato un salto nel vuoto. Ma alla fine le urne l'hanno premiato: i socialdemocratici di Abe e i loro alleati (un partito di ispirazione buddista) dovrebbero aver superato di poco il limite dei 310 seggi sui 465 del Parlamento. Una maggioranza dei due terzi che permetterebbe ad Abe di modificare la Costituzione. 

Il problema del Giappone è che dopo il 1945 gli Usa costrinsero il Paese del Sol Levante ad adottare una costituzione pacifista al massimo. Basti pensare che formalmente non esiste nè esercito, nè marina militare nè aviazione militare: esistono solo le "Forze di autodifesa". Per oltre 70 anni questo è stato sufficiente. Ma oggi, con la minaccia della Corea del Nord di Kim Jong Un sono molti i giapponesi che vogliono qualcosa di più di una difesa passiva per il loro Paese. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©