Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Avevano ucciso 13 persone nella metropolitana

Giappone: giustiziati i colpevoli dell'attentato al sarin del 1995


Giappone: giustiziati i colpevoli dell'attentato al sarin del 1995
06/07/2018, 16:47

TOKYO (GIAPPONE) - Sono stati giustiziati venerdì scorso (ma la notizia è stata diffusa solo oggi, dopo aver cremato i corpi) i sette colpevoli dell'attentato alla metropolitana di Tokyo del 1995, effettuato col sarin, un gas letale. Si tratta di Shoko Asahara, fondatore della setta Aim Shirinkyo, e di altri sei suoi complici della stessa setta, arrestati con lui. 

Oggi la notizia probabilmente non ha risonanza. Ma nel 1995 l'episodio destò molto scalpore. Asahara ruppe una fiala col sarin in un vagone della metropolitana, uccidendo 13 persone e intossicandone oltre 6000. Solo il rapido intervento delle forze dell'ordine e dei sanitari permise di contenere il numero dei morti. Il sarin infatti è un gas che agisce rapidamente e non c'è un farmaco che faccia da antidoto. Si può solo intervenire sugli effetti, cercando di mantenere il corpo in vita mentre il gas vienee eliminato. Dopo di allora, i processi sono andati avanti per 20 anni, e ci sono state 12 condanne a morte. Di cui sette eseguite venerdì scorso. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©